“Diamoci una mossa”, la festa finale di tutti i bambini delle scuole elementari e medie

genovanews

Oltre 50 le classi partecipanti alla settima annualità del progetto di promozione di sani stili di vita attivi per bambini e famiglie

L’appuntamento era per tutti i bambini e le bambine coinvolte nel progetto, venerdì 24 maggio, al Porto Antico di Genova, quando, in occasione della nona edizione della Festa dello Sport, l’Area Infanzia e scuole del Comitato Uisp di Genova ha organizzato la festa finale del settimo anno di attività di “Diamoci una mossa”.

Un progetto che, in collaborazione con l’Uisp nazionale, il Comitato di Genova porta avanti in moltissime scuole elementari e medie della città e non solo: da diversi anni infatti è stata avviata un’ottima collaborazione anche con gli istituti di Arenzano e Cogoleto, dove si è ormai instaurato un rapporto di fiducia e interazione con i dirigenti scolastici e le maestre delle classi, entusiaste ogni anno di rinnovare la partecipazione al progetto dell’Uisp.

In questo anno scolastico 2012-2013, “Diamoci una mossa”, attraverso i propri educatori e operatori sportivi qualificati ha coinvolto più di 1000 bambini, con un’attività continuativa e strutturata per tutto il periodo ottobre-maggio.

Nelle oltre 50 classi partecipanti al progetto, gli educatori sportivi dell’Uisp hanno lavorato con i bambini, sia proponendo loro laboratori educativi in aula, sia attraverso giochi ed attività in palestra, durante l’orario curriculare, ma anche con integrazioni di lezione nel pomeriggio, durante il dopo-scuola. L’obiettivo di tutte le proposte è sempre la promozione di stili di vita attivi attraverso il gioco ed il movimento, oltre ad una corretta alimentazione, per educare i bambini alla cultura del gioco e del movimento in momenti della loro giornata, anche al di fuori dell’attività sportiva vera e propria, che ognuno di loro può o meno svolgere.

Un valido strumento di supporto alle finalità del progetto è dato dal materiale promozionale della campagna, ed in particolar modo dal diario di “Diamoci una mossa”, che viene consegnato ad inizio anno a ciascun bambino, che ritrova in esso giochi, suggerimenti e laboratori per continuare anche a casa l’attività che viene svolta a scuola.

La festa finale del Porto Antico, durante la quale i bambini delle scuole hanno partecipato a laboratori didattici, giochi e piccoli percorsi ginnici, è stata anche l’occasione per le classi 4^ e 5^ elementare alla fine della terza annualità del progetto, di salutare gli educatori dell’ONG Peace Games dell’Uisp, che durante l’anno scolastico hanno lavorato insieme agli operatori di “Diamoci una mossa”, coinvolgendo i bambini nelle attività del progetto “Lontano da dove”.